Ritorna il campionato di serie A1, con la terza giornata del girone di ritorno che domani pomeriggio, al Palaminardi di Ragusa, vedrà la Passalacqua spedizioni opposta all’Umana Reyer Venezia. Una gara d’alta classifica, quella che prenderà il via alle ore 18,00, che arriva dopo i due successi esterni di Ragusa in Coppa Italia ed Eurocup ma anche dopo l’ultima sconfitta in campionato rimediata a Broni lo scorso 8 gennaio. Intento di tutto l’ambiente è dunque quello di ritrovare il successo anche nel massimo campionato nazionale, contro un cliente quanto mai scomodo e ostico com’è appunto la formazione di coach Andrea Liberalotto. Due le ex per parte: Bagnara e Formica per Ragusa e Walker e Micovic per Venezia, che aumenteranno i motivi di interesse dell’incontro. Quella di domani, tra l’altro, potrebbe essere la prima volta nella quale il pubblico ibleo potrebbe vedere dal vivo la nuova arrivata Erlana Larkins, se coach Lambruschi decidesse di utilizzarla tra le tre straniere che prenderanno parte alla partita. “Una partita tra due squadre che viaggiano bene sia in campionato sia in coppa – commenta l’assistant coach Maurizio Ferrara – e quindi dobbiamo aspettarci un incontro sicuramente all’altezza anche rispetto alla posizione che queste due squadre occupano in classifica. Noi aspettiamo questa partita con Venezia dopo la sconfitta nel girone d’andata per recuperare un po’ del terreno che abbiamo perso nei loro confronti. E’ un periodo di partite importanti, perché arriva Venezia e poi avremo Lucca fuori casa, con l’intermezzo di Nymburk in casa. Sono squadre che tra l’altro si ritroveranno nella Final Four di Coppa Italia. Per quanto ci riguarda, con l’arrivo della quarta straniera abbiamo qualche possibilità in più anche nel fare determinate scelte, dunque abbiamo delle rotazioni più lunghe sia in campionato sia in coppa, ed alziamo anche lo standard di allenamento settimanale che è una cosa molto importante”.

Michele Farinaccio, Ufficio stampa Passalacqua Ragusa