Ci voleva una prova di carattere ed orgoglio, per lasciarsi definitivamente alle spalle la sconfitta rimediata nella semifinale di Coppa Italia ad opera di Lucca, e riprendere la striscia vincente di un campionato che, comunque vada a finire, resta davvero da incorniciare. La Passalacqua spedizioni, priva di Bay Bay Williams, ha messo in campo tutto questo e tanto altro, ieri pomeriggio, battendo per 63-57 lo stesso quintetto toscano con una grande prova di squadra, al termine della più classica delle gare vietate ai deboli di cuore, in un finale nel quale Walker e compagne sono arrivate con la lucidità giusta per conquistare i due punti e “vedere” sempre più vicina la matematica qualificazione al secondo posto.

“Ogni partita fa storia a sé – dice soddisfatto coach Nino Molino al termine dell’incontro – sabato scorso erano andati 11 avanti loro ed avanti 8 noi, oggi hanno fatto un break loro, a cavallo tra terzo e quarto periodo, quando noi eravamo sopra di 13. Poi nel finale abbiamo avuto la bravura e la fortuna, con Walker, di trovare un canestro importante su una palla che sembrava persa, e di trovare la freddezza giusta nel fallo sistematico. Sabato scorso, inoltre, avevamo sofferto di più dentro l’area ed avevamo avuto problemi di falli, oggi i problemi di falli li hanno avuti loro”.

Molino, poi, si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Mi fa sorridere quando a Ragusa, a Lucca o a Umbertide, si muovono critiche perché magari si perde contro Schio. Meno male, piuttosto, che ci sono queste tre squadre, perché altrimenti non ci sarebbe nemmeno il campionato. Quello che ottengono queste tre squadre con il budget che hanno è sempre da elogiare. Anche quando perdono di 30 punti, non ci si deve mai dimenticare qual è la realtà”. Ieri sera, in sala stampa, anche il medico sociale, Nello Bocchieri, che ha fatto il punto della situazione sullo stato di salute della squadra, in particolare della stessa Williams, che è stata scelta come guardia titolare nella formazione di “stelle” che, sabato 8 marzo all’interno della Fiera di Rimini, sfiderà la Nazionale italiana di Roberto Ricchini. Insieme a Bay Bay Williams (che ha preso 363 voti), Mahoney della Gesam Gas Lucca, Vandersloot del Famila Schio, Ruzickova dell’Umana Venezia e Maculay del Lavezzini Parma. “Dopo l’importante problema a livello lombare che l’aveva costretta a saltare la trasferta di Orvieto – dice Bocchieri – in modo sorprendente, tra domenica scorsa e lunedì, ha lamentato un forte dolore al primo dito del piede destro. Abbiamo messo la ragazza sotto copertura antibiotica perché abbiamo riscontrato una infezione, che mercoledì si è nuovamente riacutizzata, quando invece pensavamo che fosse stata risolta. Adesso sta proseguendo la normale terapia antibiotica e antinfiammatoria. Inoltre abbiamo avuto problemi importanti con Walker che ha avuto due giorni di influenza molto pesante ma che siamo riusciti a tamponare bene, mentre Malashenko prosegue nella terapia di recupero, che ovviamente si allunga dato che la giocatrice non si è mai fermata”. Domenica prossima, impegnativa trasferta sul parquet dell’Umana Venezia.

 

Ragusa 24.02.2014

 

Ufficio stampa, Michele Farinaccio