Non è stato per niente facile, ma per la Passalacqua spedizioni è stata ancora vittoria. La Saces Napoli di Roberto Ricchini ha fatto davvero sudare le proverbiali sette camicie alle Aquile biancoverdi che, complice la scarsa precisione al tiro nella prima parte di gara (appena 7 punti nel primo quarto) e le non perfette condizioni di qualche giocatrice, hanno dovuto faticare più del dovuto per trovare il bandolo della matassa. Determinante è stata la terza frazione di gioco, quando sul 24-22 per Napoli, Ivezic e compagne sono rientrate dagli spogliatoi con la giusta carica agonistica e, grazie ad una tripla di Gorini alla penultima sirena, hanno messo il +10 quando è iniziato l’ultimo quarto nel quale la formazione di casa è riuscita a controllare il punteggio e a portare a casa l’incontro con il punteggio finale di 56-46. Ragusa continua dunque a viaggiare a punteggio pieno nel massimo campionato di basket femminile, sempre insieme alla “compagna di viaggio” Famila Schio, che le biancoverdi ospiteranno domenica 16 novembre al Palaminardi di Ragusa. Ma prima ci sarà da affrontare la difficilissima trasferta di Umbertide di domenica prossima. “Napoli sarà senz’altro una delle protagoniste nei playoff – ha detto coach Nino Molino al termine della partita – in più con il cambio di allenatore avevano grandi motivazioni. Noi invece non eravamo al meglio: Pierson è arrivata dagli Stati Uniti qualche ora prima della partita e questo si è visto, Gonzalez aveva avuto problemi al naso dopo una brutta botta che ha preso a Lucca, Valerio continua ad avere problemi fisici. Ma è anche importante riuscire a vincere questo tipo di partite quando non sei nelle migliori condizioni e dunque siamo chiaramente soddisfatti. Nei confronti di Napoli abbiamo adesso un vantaggio in classifica di 10 punti, si tratta quindi di una squadra che in questo momento possiamo controllare a distanza”.

Ufficio stampa, Michele Farinaccio