Torna dopo più di un mese a giocare al Palaminardi di Ragusa la Passalacqua spedizioni che domenica alle 18,00 affronta la Techmania Battipaglia nella gara valida come terza giornata del girone di ritorno del massimo campionato di basket femminile. La squadra, dopo le due trasferte consecutive e la pausa natalizia, si sta allenando bene e sta ritrovando la forma migliore. Ancora out, come è noto, Lia Valerio, che dovrà ancora stare ferma per qualche settimana, ma già ieri pomeriggio coach Molino ha potuto utilizzare in allenamento la nuova arrivata Sara Canova che sarà tesserata appena possibile. A suonare la carica, intanto, dopo le due prestazioni non particolarmente brillanti delle ultime due partite è Jenifer Nadalin: “Finalmente giochiamo in casa – ha detto ieri sera dopo l’allenamento – e vogliamo rifarci dopo le ultime prestazioni e, anche grazie all’apporto del nostro pubblico, speriamo di fare una buona partita e di divertirci. Domenica scorsa, tra l’altro, ho fatto particolarmente fatica a fare canestro, però mi sto allenando bene questa settimana, quindi mi voglio rifare e spero di tornare a fare le mie solite prestazioni. Battipaglia comunque è una squadra che ha tantissimi punti nelle mani, che corre tanto e non ha paura di tirare. Dovremo fare una grande difesa”. Insomma, c’è grande voglia non solo di continuare nella striscia di sole vittorie che ha portato la squadra del presidente Gianstefano Passalacqua in testa a punteggio pieno con 30 punti in 15 partite disputate, ma di tornare ai livelli e alle prestazioni della prima parte del campionato.

Ieri pomeriggio, al Palaminardi di Ragusa, anche la troupe di “She got game”, il docu-film diretto dalla regista Silvia Gottardi volto alla scoperta della pallacanestro femminile e delle sue protagoniste, che toccherà temi importanti come binomio sport e femminilità, la crisi economica delle società, l’omosessualità, il professionismo nello sport femminile.

Ufficio stampa, Michele Farinaccio