E il pokerissimo è servito. La Passalacqua fa cinque su cinque, ed inizia nella maniera migliore il ciclo delle quattro partite con le squadre di prima fascia, che culmineranno domenica 16 novembre quando al Palaminardi si riproporrà la sfida con Schio, formazione con cui attualmente le biancoverdi dividono la testa della classifica. Ma prima ci sarà da affrontare in casa Napoli domenica prossima, e Umbertide in trasferta, domenica 9 novembre. Gorini e compagne, ieri pomeriggio sul parquet di Lucca, sono state precise in attacco ed hanno messo grande intensità in difesa, conducendo e controllando costantemente la partita, portata a casa con pieno merito con il risultato finale di 72-45.

“Abbiamo avuto un buon approccio iniziale – dice coach Nino Molino – che è stato importante che ha fatto sì che prendessimo subito un buon divario tra noi e loro; nel secondo quarto si sono un po’ riavvicinate ed il match è stato più in equilibrio anche perché avevamo fuori Cinili e Walker che avevano due falli a testa. Poi nel terzo quarto c’è stato il break decisivo. Diciamo che in questo primo scorcio di stagione ci sono squadre che, come San Martino di Lupari e Venezia stanno dimostrando di essere moto competitive insieme a Cagliari: dunque, classifica alla mano, ancora non abbiamo affrontato quelle che stanno facendo meglio, anche se c’è da dire che di Napoli non mi fido affatto. Il cambio dell’allenatore sarà infatti uno stimolo in più, e restano un organico pienamente in grado di impensierire qualunque squadra. Ma noi, ovviamente, non possiamo che essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto fino a questo momento”.

Ufficio stampa, Michele Farinaccio