L’orgoglio e la voglia di vincere. Contro tutto e tutti. Anche contro la sfortuna. C’è stata grinta e tanto cuore nella vittoria delle Aquile biancoverdi che ieri pomeriggio hanno superato Umbertide all’overtime (68-62) e che adesso si preparano alla Final Four di Coppa Italia del prossimo fine settimana, in programma proprio in sul parquet di Consolini e socie.

15 febbraio 2015 0004

Una vittoria sofferta e preziosa, per la caratura dell’avversario e perché può rappresentare uno spartiacque importante tra il periodo meno brillante della stagione ed un ritrovato stato di forma che dovrà portare le Aquile biancoverdi a giocarsi le partite decisive nelle migliori condizioni. Proprio a cominciare dalla coppa.

15 febbraio 2015 0002

“E’ stata una partita sofferta – dichiara coach Nino Molino – ma questo ovviamente lo sapevamo già, sia per il valore dell’avversario, sia perché come tutti sanno la nostra squadra non è al top della condizione fisica perché veniamo da un periodo dove abbiamo avuto tante infortunate, tanto che lo stesso allenamento di venerdì scorso era stato sospeso perché avevamo fuori cinque giocatrici. Una chiave di lettura della partita, negativa per noi, è stata relativa alle percentuali al tiro, che possono e devono essere migliorate.

15 febbraio 2015, 0001

Per fortuna è andata nel migliore dei modi. Ci manca la continuità e la brillantezza che avevamo prima, questo lo sappiamo, ma speriamo che questa serie di infortuni possa finire presto e che si possano recuperare a pieno le nostre giocatrici per ritornare a giocare al 100% di quelle che sono le nostre potenzialità.

15 febbraio 2015 (0003)

Ma voglio ripetere ancora una volta che quello che abbiamo fatto nel girone d’andata resta straordinario e non deve passare per la normalità: partite contro squadre come Umbertide rappresentano sempre degli ostacoli molto difficili da superare. Abbiamo tempo per recuperare e adesso l’importante è che ci si possa allenare bene”.

Ufficio stampa, Michele Farinaccio,
Fotografie, Alessio Mauro.