Tenere alta la concentrazione. E non fidarsi della posizione di classifica di una squadra che, invece, dovrebbe presentarsi con un volto completamente diverso rispetto a quella incontrata nel girone d’andata. Il match di domani pomeriggio (Palaminardi ore 18,00) tra la Passalacqua spedizioni ed il fanalino di coda Cus Chieti, infatti, non è da prendere minimamente sottogamba. Perché la formazione abruzzese si dovrebbe presentare con le due americane Holmes e Wilson, fresche di tesseramento, che aumenteranno in maniera esponenziale il potenziale della squadra di coach Luigi Di Nallo. “Saremo i primi – commenta coach Nino Molino – ad affrontare Chieti al completo. Dovremo giocare una gara di grande attenzione e non dovremo commettere errori. Insomma non dovremo regalare nulla. Si tratta, tra l’altro, di due giocatrici che hanno un buon pedigree anche se – tiene a sottolineare il tecnico biancoverde – è un po’ anomalo che si inseriscano due americane all’inizio del girone di ritorno. Mi aspetto in ogni caso che anche il pubblico di Ragusa non snobbi affatto questa gara ed accorra in massa a sostenerci”. Nella giornata di ieri, intanto, sono scaduti i termini per le candidature ad ospitare la final four di Coppa Italia. A presentare istanza sono state, oltre alla Passalacqua spedizioni, anche Lucca ed Umbertide. La prossima settimana si dovrebbe conoscere la sede dove verrà disputata l’importante manifestazione.

Ragusa 11.01.2014

Ufficio stampa, Michele Farinaccio, tessera 116320