Dopo essere stata per due volte sopra di 10 punti, una volta nel primo quarto ed una seconda volta nel terzo, Ragusa cede nel finale di gara1 semifinale playoff sul parquet della Reyer Venezia che dunque tiene il fattore campo e si porta sull’1-0 nella serie che si giocherà al meglio delle 5 partite. Autentica mattatrice dell’incontro l’ex Riquna Williams che a suon di triple e dalla lunetta ha fatto la differenza con 33 punti finali, permettendo prima alla propria squadra di ricucire lo svantaggio nella quarta frazione di gioco e poi, nel finale di gara, di mettere quei punti di differenza che Ragusa non è riuscita più a colmare. Che la serie con la formazione lagunare si presentasse dura e difficile c’erano pochi dubbi ma è chiaro che la squadra di coach Gianni Recupido ha dimostrato di potersela giocare fino in fondo.

“Abbiamo fatto una gran bella partita – commenta il tecnico ragusano – ovviamente commettendo qualche piccolo errore ma la differenza l’hanno fatta ovviamente i 33 di Williams, abbiamo provato varie soluzioni per contrastarla ma c’era poco da fare. E comunque anche in questo caso poteva finire diversamente. Peccato, perché abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari con loro, che comunque hanno la possibilità di alternare più giocatrici. Noi da parte nostra abbiamo fatto un buon basket e le ragazze sono state abbastanza intense. Le partite di questa serie saranno sempre difficili, torneremo in campo per cercare di pareggiare i conti”.

Le due squadre torneranno l’una di fronte all’altra lunedì alle 19,30 sempre a Venezia per gara2, quindi la serie si sposterà a Ragusa dove giovedì 26 alle 20,30 è in programma gara 3 (eventuale gara4 sempre al Palaminardi giorno 28).

 

Michele Farinaccio, Ufficio stampa Passalacqua Ragusa