Non c’è tempo per pensare alla vittoria di mercoledì. Perché già oggi pomeriggio la Passalacqua spedizioni vola in direzione Napoli per prepararsi al match che domani pomeriggio vedrà le ragazze di coach Nino Molino di scena al PalaVesuvio nella gara di ritorno della semifinale playoff. La prestazione di gara 1 è stata più che convincente. Ma quello che è stato, adesso non conta più: da domani si riparte dallo 0-0. E l’obiettivo, a questo punto, non può che essere quello di cercare di chiudere la serie in due partite, contro una squadra che però, specie tra le mura amiche, farà di tutto per non terminare la propria stagione e per portare Jenifer Nadalin e compagne alla bella che si disputerebbe martedì prossimo ancora al Palaminardi di Ragusa. Ed è proprio la lunga biancoverde a non nascondere le insidie della partita di domani, che tra l’altro si disputerà su uno dei pochi parquet che quest’anno ha visto una sconfitta delle ragusane.

“Mercoledì abbiamo fatto un po’ di fatica in attacco ad inizio gara – ammette Nadalin – mentre poi, facendo un buon lavoro di squadra in difesa insieme a scelte più intelligenti in attacco, siamo riuscite a riprendere la gara. Domani ci aspettiamo una partita ancora più fisica di ieri visto che Napoli o vince o va a casa. Sono sempre una squadra ostica e che quest’anno ci ha messo sempre in grande difficoltà, ma se giochiamo il nostro basket, aggressive in difesa e intelligenti a leggere dove loro soffrono, potremo finire 2-0 la serie ed iniziare a pensare alla finale”. Il match di domani pomeriggio (palla a due alle ore 18,00) sarà trasmesso su Sky Sport.

Ufficio stampa, Michele Farinaccio