Vittoria sofferta, ma due punti importanti a Vigarano, che danno alla Passalacqua Ragusa la quarta vittoria consecutiva tra campionato e Eurocup e che permettono di concludere la lunga settimana di impegni esterni nella maniera migliore. Match sempre in equilibrio, quello andato in scena nella serata di ieri, e risolto soltanto nel finale da Ragusa che si è imposta per 58-64 (52 punti totali delle tre straniere, con “doppia doppia” di Hamby con 19 punti e 15 rimbalzi e con Ndour migliore marcatrice con 21 punti). A pesare in negativo nella prestazione delle biancoverdi, soprattutto lo 0 su 14 da tre: percentuale che non ha mai permesso quell’allungo che sarebbe stato determinante per affrontare con meno patemi d’animo un finale di partita nel quale le Aquile biancoverdi sono riuscite comunque ad uscire con i due punti in tasca.

“Mi piace giocare bene – commenta coach Gianni Recupido al termine dell’incontro – e in questo momento non stiamo giocando bene, alla fine abbiamo vinto di talento e di esperienza, ma non posso dire che abbiamo fatto una buona partita. Soffriamo questi impegni al termine della settimana che passiamo fuori, e questo significa che c’è qualcosa su cui sicuramente dobbiamo migliorare. Ci sono cose positive, perché abbiamo fatto bene in difesa, concedendo 58 punti a una squadra come Vigarano che segna tanto, sporcando le loro percentuali al tiro. Credo onestamente che fare punti in questo palazzetto contro questa squadra non sarà facile per nessuno quest’anno. Come si inverte questo trend? La risposta sarebbe con il lavoro, ma in questo momento abbiamo pochissimo tempo per potere lavorare: dovremmo rinunciare a preparare le partite e ovviamente non ce lo possiamo permettere, quindi dovremo essere bravi ad ottimizzare i tempi. Dopo l’impegno con Lucca ci sarà la pausa durante la quale non potremo lavorare al meglio e poi al rientro ospiteremo Venezia. Dobbiamo essere bravi a prendere consapevolezza dei nostri mezzi, dobbiamo migliorare nella forza mentale e nell’atteggiamento. Per quanto riguarda la squadra, le tre straniere sono una certezza ma è chiaro che mi aspetto qualcosa di più da qualcuna delle italiane”.

Intanto, mercoledì 1 novembre alle 20,30 al Palaminardi, sarà nuovamente tempo di Eurocup, con la Passalacqua che ospiterà lo Szekszard nella quarta partita del girone, mentre sabato prossimo alle 20,30 sempre al Palaminardi arriva Lucca per la sesta giornata del campionato Gu2toCup di serie A1.

Michele Farinaccio, Ufficio stampa Passalacqua Ragusa