Komorebi

È la lingua più bella del mondo, l’italiano. Dante, Leopardi, Ungaretti, Pirandello. Però ci sono lingue che una cosa la sanno fare meglio. Sanno esprimere concetti incredibilmente complicati con una parola sola. E il mondo è pieno di concetti che meritano una parola. Komorebi è l’insieme di tre vocaboli giapponesi che intrecciandosi tra loro diventano magia.Komorebi è la […]

Continua a leggere

15

L’attacco e la parte nobile del gioco. Ops. L’attacco è la parte nobile del gioco. Ci va l’accento, su quella “e”. Perché lo credono tutti che l’attacco sia la parte nobile del gioco. Anche chi non lo ammetterà mai, tra i 23 punti sul tabellino di gara due e i 9 su quello di gara […]

Continua a leggere

Paura e delirio

Andata. Ritorno. Ancora andata. Ritorno, no, recupero. Confusione. Non lo avevamo appena sentito quel “Nicole Ro-me-o” uscire di prepotenza dagli schermi? Non l’avevamo appena vista, Nicole Romeo, folgorare retina e difensore per sei volte in neanche venti minuti? Non era stato l’altro giorno quel quarto di paura e delirio al PalaMinardi? Perché per Ragusa, la […]

Continua a leggere

Life is Life

Sotto al Vesuvio c’è uno stadio vuoto che indossa un mantello di fuoco. Sembra bruciare e sembra cantare. “Oh mama mama mama, sai perché mi batte il corazòn”. No che non lo so perché. E neanche so da dove cominciare. Se dal tuo cuore che un giorno si ferma e a valanga ferma il mondo. […]

Continua a leggere

Seattle Storm

Alla giornalista di ESPN che le chiede cosa non abbia funzionato nella difesa delle sue Seattle Storm nei primi tre quarti di Gara 2 di semifinale, lei sorride appena. «A lot of times you see shooters hittin’ shots… It starts way before that»: tante volte vedete i tiratori segnare, ma tutto ha inizio molto prima. Sono quattro […]

Continua a leggere

E adesso?

E adesso? La vita è più importante. Grazie. Non serve metterli sulla bilancia, la vita e lo sport. Serve lasciare che stiano vicini, perché sono fiamme gemelle. Sono dentro lo stesso fuoco e non possiamo immaginare l’oceano di rispetto che c’è tra di loro. Lo sport ci ha sempre spiegato la vita. Ci ha insegnato […]

Continua a leggere

L’amore ai tempi del Covid-19

La stazione ai tempi del Covid-19, l’aeroporto ai tempi del Covid-19. La strada, la scuola, la palestra. Tutto ai tempi del Covid-19. Gabriel Garcìa Màrquez, se ci sei, batti un colpo. La gente deve sapere che ogni volta che scrive qualcosa ai tempi del Covid-19 sta prendendo un pezzetto di te. Del tuo L’Amore Ai […]

Continua a leggere

Sempre e per sempre

24/2. Ventiquattro e due. Sì, i vostri numeri di maglia. Non serviva neanche parlarne, per decidere quando salutarvi. Era naturale. A me però non va di salutarti, Gianna. Non posso salutarti, finché sono su quell’elicottero insieme a te. Lo sai, tutti sono stati te per un po’. E tutti sono stati Lui per un po’. Sono […]

Continua a leggere

Hello Defense, my old friend…

Titolo da leggere sulle note di The sound Of Silence, grazie. “The vision that was planted in my brain, still remains”. La visione che mi hanno piantato nel cervello è ancora lì. Sono state le mie compagne di squadra a mostrarmela, tanti anni fa. Sono state loro a spiegarla a suon di urla e a […]

Continua a leggere

Quella sporca ultima difesa

Tu pensi troppo, io lo so. E so anche cosa stai pensando. Stai pensando che scrivi dopo che vinci, ma non è proprio così. Scrivi dopo che qualcosa ti emoziona. Scrivi per parlare di gente che è caduta e che si vuole rialzare. Scrivi che è così che va lo sport. Un giorno cadi, il […]

Continua a leggere