Dopo la Coppa Italia, Ragusa torna a vincere in campionato e lo fa nel recupero del match con Broni che il mese scorso non si era disputato per la positività di un membro della dirigenza della formazione lombarda. Ma le note liete, per la squadra di coach Gianni Recupido, non riguardano solo i due punti in classifica. Per Ragusa, infatti, anche il tanto atteso rientro in campo di Martina Kacerik, dopo l’infortunio rimediato nell’ormai lontano novembre 2019 ed il lungo periodo di riabilitazione post intervento. Ed è stata una prestazione più che positiva per Martina, autrice di 6 punti frutto di un ottimo 2 su 3 dall’arco, ed anche visione di gioco e presenza in campo. Per le biancoverdi, oltre all’assenza di Tagliamento, anche quella di Mariella Santucci, tenuta precauzionalmente a riposo dopo qualche fastidio di natura fisica nel corso della coppa Italia. Al Palaminardi, tra le fila di Broni, l’ex di turno Agnese Soli, cinque campionati con la maglia di Ragusa ed omaggiata dal presidente della Virtus Eirene, Davide Passalacqua, con un mazzo di fiori all’inizio della partita e con una torta da parte dei tifosi del gruppo Si Stona al termine della stessa. Segnali d’affetto importanti per una giocatrice che certamente ha lasciato il segno e un ottimo ricordo. Poco da raccontare della cronaca della gara, che ha visto Ragusa prendere il largo soprattutto nella seconda parte di gara in virtù del maggiore tasso tecnico e che le biancoverdi si sono aggiudicate meritatamente con il punteggio finale di 77-49. Da menzionare i 20 di Nicole Romeo (con una tripla da metà campo sulla sirena dell’intervallo lungo) e i 17 di Marshall.

“Ottima notizia quella del rientro di Martina – commenta coach Gianni Recupido – crediamo in lei per il presente ed anche per il futuro. Dovremo continuare a gestirla in attesa del suo pieno recupero. Per quanto riguarda la partita, poteva essere messa in sicurezza prima, non siamo stati molto sereni nel giocare in attacco, ma le cose poi vanno come devono andare e quindi non posso che essere contento del risultato. Domenica andiamo a giocare a Costa Masnaga, che è una squadra che sta vivendo un momento magico e quindi dovremo prepararla con grande attenzione, poi avremo un altro tour de force di quelli che purtroppo ormai siamo abituati a giocare”.  

Michele Farinaccio, Ufficio stampa Passalacqua Ragusa